lunedì 19 agosto 2013

News - La maldicenza è un venticello.....

Sassello – Era ormai da qualche mese che le voci sui dissapori tra i soci fondatori dello Spartak si rincorrevano nei quattro angoli del web. Lo stesso Memorial Stagno di maggio era stato interpretato scorrettamente dai soliti malevoli come in una sorta di celia nei confronti del generale spartakino, reo di aver disertato tutta la parte finale del G. Piero 2013. Niente di più falso. Così, proprio nel giorno di ferragosto e complice un importante evento mondano (la festa di compleanno del CEO gialloblù organizzato dalla consorte), i soci fondatori hanno voluto spazzare via con un soffio di maestrale ogni maldicenza. Eccoli infatti nella foto accanto sorridere gioiosi in posa insieme al nuovo strumento tecnico messo a disposizione del futuro mister Spartakino: una pregiatissima lavagnetta per l’impostazione delle tattiche di giuoco, personalizzata con pedine raffiguranti i volti dei campioni di Torriglia.

Ma potevano i nostri eroi stare lontano da un pallone e da una porta? Certo che no…. subito è scattata una gioiosa sfida all’”olandese” tra i vari Stagno, Ghersi, Schenone, Alpa e Zanardi. Il Vincitore? Neanche a dirlo Stagno che alla lotteria finale dei rigori ha realizzato il penalty decisivo sedendo il portiere con il più classico dei cucchiai. Quando si dice che il destino è già scritto…. L’evento comunque non è passato inosservato. La redazione del sito dello Spartak inserirà a breve sulla pagina ufficiale facebook alcuni spezzoni della sfida. Buona Visione